Il Picchio Consorzio Cooperative
Responsive image
Budget speso su 195000,00
Indirizzo

Marche, Ascoli Piceno, Ascoli Piceno

Telefono

+390736343962

Email

info@ilpicchio.it

Sito

http://www.ilpicchio.it

Social Profiles

Descrizione

La volontà del Consorzio “Il Picchio” è principalmente quella di porsi come interlocutore specializzato nell'erogazione di servizi di orientamento, selezione, accompagnamento all’inserimento lavorativo e tutoraggio di persone con problematiche di marginalità sociale e difficoltà ad inserirsi autonomamente nel mercato del lavoro. Queste attività richiedono specifiche expertise in quanto riconducibili alle politiche attive del lavoro e alla creazione d’impresa e risultano essere circolari rispetto ai servizi di welfare territoriale a favore delle imprese e di tutti i lavoratori. A tal proposito si prevede la promozione di servizi diffusi nella declinazione di welfare aziendale, con l’attenzione rivolta al sistema socio/economico dell’area alla quale si fa riferimento.

In questo modo, “Il Picchio” intende promuovere un modello avanzato di benessere sociale, in grado di coniugare solidarietà e capacità competitiva e avvicinare sempre di più chi produce e chi riceve, creando inclusione e valorizzando il capitale sociale.

L’attività è strutturata rispettando le seguenti fasi operative:

  1. Analisi dei fabbisogni rilevati sul territorio
  2. Elaborazione di servizi specializzati in risposta alle specifiche esigenze
  3. Diffusione di servizi sul territorio, in risposta alle specifiche esigenze individuate


Risultato 1

Analisi dei fabbisogni rilevati sul territorio

Attraverso il coinvolgimento di manager formati per gestire le principali specificità del sistema locale, viene svolta un’approfondita analisi dei fabbisogni sociali ed economici individuali dei soggetti residenti nel territorio e delle imprese locali.

Le persone che vivono una condizione di disagio sono espressione di bisogni complessi, per cui necessitano di un processo di valutazione globale e costante dei diritti della persona e del nucleo famiglia. In un contesto caratterizzato da un tessuto socio/economico da ricucire, gli individui devono essere coinvolti come protagonisti, con l’obiettivo dell’inclusione, attraverso la rimozione delle discriminazioni e la promozione delle pari opportunità.

Con riferimento al welfare territoriale e più in dettaglio alle formule di welfare rivolto alle aziende, una condizione di successo è quella di partire dai bisogni individuali dei singoli lavoratori e non da soluzioni preconfezionate e standardizzate. La scelta di implementare un unico piano di benefit, sebbene differenziato per categoria contrattuale e disegnato tenendo conto delle esigenze medie dei dipendenti, è ancora una prassi comune nelle aziende italiane. Nell’ambito dei servizi previsti da Piceno Ask, la conoscenza del territorio e di chi lo vive fa maturare la convinzione che tale approccio non riesce a soddisfare completamente le necessità dell’intera collettività, i cui bisogni variano in funzione di elementi quali lo status familiare, la presenza di figli in età scolare e/o di genitori anziani. Queste problematiche, unitamente alla necessità di contenere i costi, indirizzano le aziende verso soluzioni alternative, soluzioni che possono essere proposte dal Consorzio “Il Picchio” nel contesto delle proprie attività.

Risultato 2

Elaborazione di servizi specializzati in risposta alle specifiche esigenze

La valutazione delle esigenze specifiche dei singoli lavoratori e, contemporaneamente, l’individuazione della tipologia di servizi da erogare, è strettamente connessa alla condizione sociale dei soggetti rispetto ai quali l’indagine viene condotta.

Il sistema più adatto e più versatile è un complesso di schemi di retribuzione che integrano o sostituiscono una quota della remunerazione con servizi per il dipendente o per la sua famiglia (Flexible benefit). L’utilizzo di questi strumenti permette alle imprese e ai dipendenti di ottenere considerevoli benefici: da un lato le aziende possono contare su un esonero dei contributi previdenziali non previsti per quella quota di reddito trasformata in benefit, dall'altro i dipendenti dispongono di servizi specifici e di un maggiore potere d’acquisto.

Risultato 3

Diffusione di servizi sul territorio, in risposta alle specifiche esigenze individuate

La gestione di servizi a favore dei cittadini e sostegno ai lavoratori e alle imprese nell'accezione di welfare aziendale, viene concepita in un’ottica innovativa, per il recupero e il miglior funzionamento del sistema economico locale, anche come stimolo alla creazione di impresa e quindi all'incremento occupazionale. Una volta delineate le esigenze specifiche delle singole frazioni in cui il territorio è suddiviso, sfruttando l’operatività di soggetti collegati al Consorzio con competenze specifiche nel campo delle politiche attive del lavoro, saranno individuate e coinvolte le risorse da formare per la copertura dei ruoli professionali emergenti. A quanti fossero interessati a costituirsi in forma di impresa, verrà altresì garantito il supporto formativo, legale e fiscale dalla fase di startup al consolidamento.

Ciò consentirà, ad un tempo, di rispondere ai bisogni della popolazione residente e di creare occupazione sul territorio colpito dal sisma proprio nei settori che maggiormente caratterizzano le località interessate, nel tentativo dichiarato di rafforzare la resilienza e contribuire al ripopolamento di una terra ancora piena di potenzialità.

Come da strategia definita ulteriormente dal Comitato Sisma Centro Italia, il progetto de Il Picchio è stato in corso d'opera ottimizzato indirizzando le risorse messe a disposizione della Convenzione con Il Picchio in favore di micro progetti di sostegno immediato alle popolazioni di Arquata del Tronto, Acquasanta Terme, Roccafluvione, Montegallo, realizzati anche tramite la rete di cooperative de Il Picchio e attraverso le sinergie tra i progetti IMP e QIP del Comitato Sisma Centro Italia operanti sullo stesso territorio.