Phoenix Electronic System
Responsive image
Budget speso su 260000,00
Indirizzo

Lazio, Rieti, Cittaducale

Telefono

+390746220394

Email

phoenixelectronicsystem@pec.it

Sito

http://www.phoenixcablaggi.it

Social Profiles

Descrizione

La Phoenix Electronic System , azienda leader nelle attività dei cablaggi e quadri elettrici ed elettronici , conta ad oggi su 1800 mq su tre siti (1200 di proprietà e 600 in affitto) per sostenere il proprio business. Il numero sempre crescente di clienti e prodotti e la loro notevole diversificazione , al momento oltre 200 e 5000 rispettivamente , con una crescita anno su anno significativa , richiede necessariamente un ulteriore spazio operativo per sostenere la propria crescita. L’organizzazione di questo nuovo spazio dovrà necessariamente essere funzionale e di ampio respiro per permettere una ulteriore crescita futura coinvolgendo anche le attuali aree in un relayout globale. La notevole diversificazione di prodotti richiede inoltre un salto di qualità nella gestione del materiale ed al controllo della qualità dell’intero processo , per adeguarsi ai sempre più elevati standard di mercato. Poiché’ fin dal 2015 la società ha allargato il suo mercato anche all’Europa , con l’acquisizione di 2 clienti (Belgio e Repubblica ceca) e nel suo parco fornitori figurano alcuni maggiori fornitori europeri e nord-americani , sorge sempre più impellente la necessità di migliorare ed adeguare il livello delle comunicazioni per gli addetti agli acquisti , customer service ed ufficio tecnico. Stante le necessità già enunciate , la Phoenix Electronic System ha acquisito un ulteriore spazio di circa 600 mq, contiguo all'opificio principale, ove intende dislocare tutta la parte logistica e tutte le operazioni che richiedono macchinari (taglio ed aggraffatura cavi). Contemporaneamente l’azienda ha varato un progetto di miglioramento delle proprie attività per adeguarsi ai sempre più stringenti requisiti richiesti dai propri clienti e che diventano uno standard nell'industria moderna. Gli obiettivi identificati finalizzano una situazione futura allo stato dell’arte nei vari ambiti delle proprie attività che sono state focalizzate : Layout efficiente , Logistica , Flusso e tranciabilità dei materiali , Attrezzature per verifica qualità’ ed affidabilità manufatti e Comunicazione.

Gli obiettivi sono :

1_NUOVO LAYOUT , AUTOMAZIONE LOGISTICA E F.I.F.O. Obiettivo Risultato 1 1.a Nuovo e più razionale layout produttivo che permetta tempi di attraversamento più brevi , maggiore sfruttamento degli spazi volumetrici con più sicurezza per il personale , totale identificazione dei semilavorati e loro tranciabilità. 1.b Nuovo Magazzino materiali , disposto in modo ottimale rispetto al primo step di processo (macchine di taglio) , che permetta una maggior accuratezza degli inventari , riduzione degli errori nell’approvvigionamento del reparto produttivo , maggiore tranciabilità con sistema di locazione via barcode. Sistema di alimentazione automatica delle macchine di taglio, secondo programmazione giornaliera , che permetta una maggior autonomia delle stesse , un miglior up-time ed una alimentazione diretta da parte del magazzino materiali. 1.c Gestione materie prime con sistema F.I.F.O. allo scopo di utilizzare per primo sempre il materiale meno recente rispetto alla data di ricezione , onde evitare eccessi di inventario e rilevare in tempo reale eventuale difettosità dello stesso.

2_ LABORATORIO DI QUALITÀ' ED AFFIDABILITÀ' RISULTATO. L’Azienda ha la necessità di adeguare le proprie attrezzature di controllo della bontà dei propri manufatti in termini di qualità ed affidabilità per il sempre più alto standard qualitativo richiesto dai propri clienti. Questo è altresì necessario in quanto i prodotti finiti , cablaggi di vario tipo e quadri elettrici , vengono utilizzati dai clienti su apparecchiature critiche in termini di requisiti qualitativi ed oltremodo costose. L’unico modo di mettersi al riparo da eventuali conseguenze negative nell'utilizzazione sul campo è avere un controllo stringente dei propri processi produttivi attraverso attrezzature adeguate. Intendiamo dotarci di attrezzature adeguate e realizzare un laboratorio dove possano essere condotti controlli anche distruttivi dei semilavorati e del materiale utilizzato in modo da verificare oggettivamente e scientificamente la rispondenza ai requisiti. 2.a Miglior controllo di processo e possibilità di effettuare attività di failure analysis direttamente nelle operazioni oggetto delle indagini con strumenti adeguati e “trasportabili”. 2.b Attività preventiva effettuata a priori i sulla robustezza del processo produttivo mediante studio FMEA (Failure Mode Effect Analysis) allo scopo di implementare azioni preventive per le aree più critiche del processo stesso.

3_ MIGLIORAMENTO COMUNICAZIONE INTERNA E DA E VERSO I CLIENTI/FORNITORI: Fin dal 2015 la società ha allargato il suo mercato anche all’Europa , con l’acquisizione di 2 clienti (Belgio e Repubblica Ceca) e nel suo parco fornitori figurano operatori non solo italiani ma anche europei e nord- americani. 3.a La società ha la necessità di allargare il numero delle risorse che riescono ad esprimersi in inglese parlato e scritto per avere comunicazioni più efficienti in ambito ufficio acquisti , customer service e ufficio tecnico. 3.b In termini di comunicazioni interne , al di là di department meeting effettuati a seconda delle necessità , spesso è necessario raggiungere la totalità della popolazione produttiva in tempo reale per comunicazioni urgenti in caso di variazione dei programmi produttivi , misura oraria del volume giornaliero fatto e da fare per linea di produzione o comunicati aziendali che oggi vengono affissi presso i marcatempo o nelle aree di break. Il tutto minimizzando le comunicazioni cartacee.